[Jukebox] Minor Threat – Filler

Già, “cosa mi era successo”? Stavo esagerando, “non ero più lo stesso”. O così mi pareva. A ripensarci adesso, fatico a discernere quanto ci fosse di attendibile e quanto di vittimistico in quella constatazione. Ma che importanza ha, in fin dei conti? Quello che importa fu il prodigioso effetto-molla risultante, manco mi fossi scagliato con … Leggi tutto [Jukebox] Minor Threat – Filler

[Jukebox] Deutsch-Amerikanische Freundschaft – Der Mussolini

Grasso, martellante, distopico: se c’è un timbro sintetico che, quanto ad aggressività, tiene testa anche alla più massiccia delle chitarre, quello è senz’altro il muscolare arpeggiatore di Der Mussolini. Una marcia d’assalto, un pistone impazzito, una colata di morchia, la danza di un androide: difficile non associargli un’immagine violenta. Sembra di essere presi a cinghiate … Leggi tutto [Jukebox] Deutsch-Amerikanische Freundschaft – Der Mussolini

[Jukebox] Beck – Guess I’m Doing Fine

Ogni separazione straziante che si rispetti esige un sottofondo country con tutti i crismi: pochi affaticati accordi di chitarra acustica, batteria scarna e pesante, languidi aghi di pedal steel che sollevano l’epidermide e una voce alcolica a farfugliare parole tardivamente sofferte, che non serviranno a niente e forse nessuno ascolterà. L’importante è avere chiaro di … Leggi tutto [Jukebox] Beck – Guess I’m Doing Fine

[Jukebox] Eels – Mistakes Of My Youth vs Bill Callahan – Jim Cain

Per quanto la memoria possa deformarlo, il passato rimane un’attestazione ontologica inalienabile. La labilità del presente può intorbidarlo, ma non rimuoverlo. Se questo inaffondabile statuto di esistenza debba tradursi in una zavorra da scaricare per strada o in un faro da tenere presente quando ci smarriamo, sta a noi deciderlo. L’importante è avere a portata … Leggi tutto [Jukebox] Eels – Mistakes Of My Youth vs Bill Callahan – Jim Cain

[Jukebox] Scud Mountain Boys – Grudge Fuck

“Tonight I got nowhere to go”: ed è subito struggente lirismo da marciapiede, impregnato di pioggia e bourbon scadente, a rinverdire quel mito del perdente così caro ad ogni statunitense con abbastanza villo sul petto. La tristezza è così debordante da esigere un raccoglimento quasi ascetico: chitarra acustica e pianoforte appena accarezzati, basso morbido e … Leggi tutto [Jukebox] Scud Mountain Boys – Grudge Fuck